venerdì 17 aprile 2015

Lo stile di Prima

Ormai lo sanno anche i muri e pure loro non ne possono più di sentirmelo dire ma io adoro lo stile di Prima Marketing. Per me rappresenta il top dello stile, dell'innovazione, della finezza, dell'originalità e dell'inventiva. A parte i timbri di alcune designer che firmano per prima e che non mi piacciono, il resto io lo adoro anzi di più, me lo sogno la notte. Ingvild Bolme, Ana Dabrowska, in arte Finnabair, sono le mie icone per non parlare poi delle designer del team di Prima che ognuna a modo suo ha uno stile fedele al marchio ma davvero personale e caratteristico. Di alcune saprei riconoscere il tocco solo guardando un loro lavoro, una è Elena Morgun e l'altra è Georgia Heald. Non so cosa darei per arrivare anche solo lontanamente ad avere la loro lucidità e immediatezza nel costruire delle piccole meraviglie. Io le conosco ormai da tempo e son capace di guardarmi per ore i loro video, magari due, tre, anche quattro volte sempre lo stesso perchè mi perdo nel seguire la maestria e la padronanza con cui maneggiano gli oggetti e gli strumenti che usano per ottenere dei veri capolavori, almeno per me lo sono.
Ho provato a realizzare una card cercando, ripeto cercando, di avvicinarmi allo stile di Prima perchè forse è anche quello che più si avvicina allo shabby, tant'è che la stessa Ingvild Bolme ha realizzato tutta una serie di abbellimenti in resina in stile shabby chic, quindi non potevo non essere attratta da ciò che più si avvicina alla mia natura.
Questa card che vi mostro oggi mi ha soddisfatto più che altro nella stesura del colore che ho domato ottenendo l'effetto voluto, per il resto c'è ancora parecchio da lavorare perchè la ricchezza di particolari qui manca, come mancano tutta una serie di altre componenti su cui sto lavorando e imparare da soli senza un supporto non è per niente semplice.
Buon week-end.